click here for ENGLISH VERSION

Software di visione e controllo dei dati per inverter MPP 4048 e similari - Ver. 1.2.8

clicca qui per

ed

istruzioni

 

 

clicca qui per IoT

 

clicca qui per il

   

 


1. Cosa è LŪCIBUS


LŪCIBUS è un software appositamente creato per tutti gli inverters della marca MPP SOLAR. E' stato sviluppato in VB6.

Nello specifico è stato testato sul modello PIP 4048, ma molti lo utilizzano con successo anche con i modelli di amperaggio inferiore.

Il nome è un sostantivo latino, declinato all'ablativo, che significa "relativo alle luci " (nel senso di complemento di argomento), anche se in effetti, se vogliamo essere puristi della lingua, mancherebbe un de davanti ...

 

 


2. Perche'  è nato


C'è da dire anzitutto che per questo inverter esistono vari software di visualizzazione e controllo.

Tra i tanti, ricordo WATCHPOWER, cioè quello dato a corredo, ed un altro, di nome SOLAR PATROL, creato sulla base visiva di watchpower ma molto più dinamico e completo.

Ad oggi quello che manca a tutti e due è la possibilità di modificare in modo dinamico ed automatico il tipo di carica in base alle esigenze personali.

Solitamente la carica delle batterie è settata su "solare", cioè si indica il sole come fonte unica di ricarica. Se è nuvolo (soprattutto in inverno), va da se che le batterie non vengono ricaricate, o vengono ricaricate non sufficientemente.

Questo, nel tempo, porta ad un decadimento delle stesse a causa della loro auto-scarica fisiologica.

Occorrerebbe cambiare manualmente la sera il modo di ricarica, portandolo su "rete", in modo che le batterie possano essere rinfrescate, ma solo quando e se serve.

 

 


3. Cosa fa 


LŪCIBUS, sulla base delle suddette necessità effettua questo cambio in maniera automatica e trasparente mettendo l'inverter in "carica da rete", e quindi permettendo di caricare le batterie, ma solo in una fascia di orario stabilita e solo se sono al di sotto di una soglia minima prefissata. Nel momento in cui l'orario non è più compreso in quello configurato oppure la soglia massima è stata superata, LŪCIBUS riporta la configurazione in "carica solare".

E questo è il motivo principale per il quale mi son dato da fare.

Successivamente ho aggiunto altre cose, sopratutto basate sulla visualizzazione dei dati.

Ho anzitutto programmato la registrazione dei dati ogni quarto d'ora, in modo che sia memorizzato uno storico abbastanza corposo ma nello stesso tempo non troppo pesante.

Poi ho cercato di razionalizzare ed inserire a video i dati più importanti, tralasciando quelli poco necessari.

Ne è nata una interfaccia utente molto light e ben visibile, accompagnata da una visualizzazione su web. Ho infatti installato un mini web-server all'interno del codice, che dà la situazione in tempo reale su qualunque smartphone ci si colleghi.

Infine ho aggiunto alcuni grafici: tensione delle batterie; situazione SOLE-BATTERIE-RETE, MINUTO-PER-MINUTO della corrente consumata, produzione etc ...

Con la versione 1.2.6  è stato inserita (tra le altre) una importante feature, relativa all'IoT (Interner of Things). Sulla base di alcuni parametri e valori dell'inverter, LŪCIBUS eccita un relè (via rete domestica, anche in WiFi), che permette - per esempio - di far accendere un boiler aggiuntivo se il surplus della produzione fotovoltaica lo permette, di accendere le luci del giardino come farebbe un interruttore crepuscolare, di accendere una ventola di raffreddamento se la temperatura dell'inverter sale oltre una certa soglia.

Infine, è stata inserita la routine che permette la piena compatibilità con VIATOR, il monitor ottico a led, giunto alla versione 2.0.

Per maggiori info riguardo l' IOT, vi invito a  leggere le istruzioni QUI.

Per maggiori info su VIATOR 2.0, vi invito a leggere la presentazione QUI.

Dalla versione 127 è finalmente possibile effettuare il setup di tutti i paramertri contenuti nel menu parameters setting di watchpower, come BULK CHARGING  - FLOATING - BATTERY CUT OFF - BACK TO GRID senza usare il software della casa madre.

 


4. Principio di funzionamento  


LŪCIBUS lavora collegato alla seriale che è disponibile sull'inverter.

Questa seriale è nata per far funzionare il display remoto, che a mio parere dovrebbe essere un acquisto obbligatorio e non opzionale.

Infatti l'inverter, per quanto sia, non è mai messo in una posizione comoda o facilmente agibile : sottotetto, garage ...

Il controllo, che deve avvenire spesso, risulta faticoso ed è mentalmente difficile anche il recarsi davanti all'inverter per poter dare una occhiata e capire se tutto è ok.

Premesso questo, anche se non abbiamo il display esterno ma colleghiamo l'inverter alla seriale e facciamo partire watchpower, possiamo avere informazioni in modo continuo.

Come avviene questo ?

Molto semplicemente, watchpower manda ciclicamente dei comandi specifici, ai quali l'inverter risponde.

La lista dei comandi è contenuta nel documento pdf che potete trovare alla fine di questa chiacchierata.

Quelli più usati ed importanti sono :

QMOD : risponde con lo stato dell'inverter (rete o batteria-sole);

QPIGS : risponde con una infinità di dati tra i quali tensioni, frequenze, tipi di carica, ampere di scarica, consumo attuale etc.;

QPIRI  : risponde con le attuali configurazioni presenti in relazione alle batterie, ai modi di carica etc.

Se, per esempio, invio tramite seriale la stringa QMOD, l'inverter risponde in vari modi, due dei quali sono: L per indicare che siamo LINE (cioè rete - cioè enel...) oppure B per indicare che siamo staccati dalla rete e abbiamo i carichi alimentati o dalla batteria o dal solare.

Per capire questa ulteriore differenza, occorre chiedere il QPIGS, all'interno del quale c'è un valore che indica quanti ampere si stanno prelevando dalle batterie. Se tale valore è 0 (non c'è assorbimento), significa che "stiamo a sole". Se invece è > 0 significa che "stiamo a batteria".

Il tracciato record della risposta dell'inverter è fortunatamente fisso e quindi alla colonna x corrisponde sempre il valore y.

Saputo questo, risulta facile creare un programma che sia consono alle proprie esigenze : è solo una questione di tempo ... quello che gli si dedica.

 

Qui potete vedere alcuni screenshoots del programma

menu principale

grafico giornaliero della tensione batterie

grafico mensile della gestione dei carichi

tool per inviare comandi diretti

timer per configurare la carica da rete

esempio di pagina web su smartphone

 


5. Files  


 

Troverete tutto il necessario, le info aggiornate sul programma e le versioni disponibili nel forum appositamente creato

 

 

 

 


6. Contatti 


 

la mia mail : gidel@homoandroidus.com

 


7. Responsabilità


L'AUTORE NON RICONOSCE ALCUN TIPO SI GARANZIA PER IL PRODOTTO SOFTWARE E PER LA DOCUMENTAZIONE AD ESSO RELATIVA, CHE SONO FORNITI "COSI' COME SONO", SENZA, QUINDI, ALCUNA GARANZIA DI QUALSIASI TIPO, SIA ESPRESSA CHE IMPLICITA, IVI INCLUSE, SENZA LIMITAZIONI, LE GARANZIE IMPLICITE DI COMMERCIABILITA' O IDONEITA' PER UNO SCOPO PARTICOLARE OVVERO QUELLE CHE ESCLUDANO LA VIOLAZIONE DI DIRITTI ALTRUI. L'INTERO RISCHIO DERIVANTE DALL'USO O DALLE PRESTAZIONI DEL PRODOTTO SOFTWARE RIMANE A CARICO DELL'UTENTI.
L'UTILIZZATORE SARA' ALTRESI' RESPONSABILE PER EVENTUALI DANNI SPECIALI, ACCIDENTALI, INDIRETTI O CONSEQUENZIALI (IVI INCLUSI, SENZA LIMITAZIONI, DANNI PER PERDITA O MANCATO GUADAGNO, INTERRUZIONE DELL'ATTIVITA', PERDITA DI INFORMAZIONI O ALTRE PERDITE ECONOMICHE, DERIVANTI DALL'USO O DALLA INCAPACITA' DI UTILIZZARE IL PRODOTTO SOFTWARE).

 

 

<--- home