Powerwall con celle 18650 sui nostri inverter

Ciccios80
Messaggi: 9
Regione dell'impianto: sicilia

Powerwall con celle 18650 sui nostri inverter

Messaggio da Ciccios80 »

Buonasera a tutti...
apro questa argomento per condividere e avere consigli sulla gestione di una powerwall fai da te con celle litio 18650.
ho visto che già alcuni di voi hanno esperienza in merito.
l'impianto è a 48 v, attualmente (per iniziare) sto realizzando 14 pacchi batterie da 60 celle(di recupero) in parallelo (mediamente con 2200 mah a cella)
e gestite con una bms cinese bluetooth (https://it.aliexpress.com/item/32997552 ... 1929.pic_1). (in futuro magari passare a bms batrium, ma un passo alla volta)
provengo da un test che ho effettuato per un mesetto( durante lo scorso lockdown) sulla line luce di casa mia fatto con la medesima bms e 7 pacchi batterie da 40 celle 18650 collegate ad un ups da pc da 1000w a 24v e caricatore mppt epever; anche se la gestione non è stata ottimale a seguito dei limiti di gestione dell'ups, l'esperienza è stata positiva.
adesso in seguito della rottura di una delle 4 mie batteria agm volevo passare direttamente al litio fai da te ma gestito dal 4048.
essendo in fase di costruzione cercavo consigli e qualche dritta...e magari con l'occasione fornire info a chi volesse cimentarsi nella stessa esperienza
grazie anticipatamente a chi partecipa... \o/

Avatar utente
Maurizio
Utente PRO
Utente PRO
Messaggi: 108
Regione dell'impianto: Toscana

Re: Powerwall con celle 18650 sui nostri inverter

Messaggio da Maurizio »

L'esperienza con le litio sarà senz'altro positiva, io ho fatto un pacco con 80 celle in parallelo e 14 in serie, con il controllo affidato al Batrium e sono contento, lavorano bene, mai intervenuto il bilanciatore in 4 mesi, e sono sempre allo stesso voltaggio.
Premesso poi che il Batrium è un bilanciatore e non un Bms, direi che è ottimo.
Personalmente su questi inverter che hanno il difetto di bruciarsi nel caso di stacco della batterie mentre i pannelli producono, non userei quel bms.
Considera inoltre che alla fine non servirebbe a nulla, non bilancia in quanto la funzione si attiva SOLO quando le celle raggiungono i volt massimi, ma se vuoi farle durare, è consigliabile settare il voltaggio massimo più basso, stacca oltre un certo valore di assorbimento... e qui c'è la funzione soglia C.
Quindi?? Giusto se ti dà in uscita il valore di ogni elemento, può avere un minimo si ragione, altrimenti, soldi buttati.
18 pannelli 280w + 9 pannelli 325w
5048MK - batterie Hoopecke 800Ah (958Ah dichiarati) + litio 300Ah

Ciccios80
Messaggi: 9
Regione dell'impianto: sicilia

Re: Powerwall con celle 18650 sui nostri inverter

Messaggio da Ciccios80 »

Maurizio intanto grazie per il tuo contributo e conforto per questa mia esperienza >:5
si il mio timore è quella bms ache se il suo lavoretto lo fa (avevo visto in giro sul web collegare powerwall di questo tipo direttamente senza bms):
sia da lcd che da app tramite bluetooth vedi le tensioni e la differenza di volt tra le singole celle puoi anche impostare tutte le soglie di intervento carica scarica e soglie di intervento bilanciamento (anche se bilancia solo 100mA per pacco ) e altri parametri vari.
è un mdo economico per avere dati a velocemente.
quando ho fatto il test come dicevo nel post precedente, ho fatto l'errore che le singole celle avevano voltaggi diversi e collegandole in parallelo, per creare i singoli pacchi, si sono autolivellati, ma comunque alla fine, ogni singolo pacco dei 7 che realizzai, aveva tensioni diverse e anche con diversi cicli carica scarica la bms non riusciva (visti i soli 100ma ( mi sa che batrium arriva a 500ma ) a bilanciare le celle e ho provveduto manualmete con alimetatore da banco su ogni singola serie.
e da li diciamo che piano piano la bms interveniva mantenendo la differenza tra le celle attorno 0.03 volt.
Personalmente su questi inverter che hanno il difetto di bruciarsi nel caso di stacco della batterie mentre i pannelli producono, non userei quel bms
per questo problema, potrebbe essere ideale come protezione un rele' allo stato solido che protegga l'inverter scollegando i pannelli in produzione in assenza di alimentazione da batterie?,,,,anche se andrebbe tutto in blackout?
sono idee ma magari ci esce qualcosa di utile con più teste in mezzo :-)
posto qualche screenshot dei settaggi che misi e parametri che si possono vedere:
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
e da qualche giorno che ho iniziato a ricreare il pacco batterie sono in fase di saldatura, due fatti ne restano 12 \o/ spero di non fare più fumo dell'etna (~_~;) :-)

Avatar utente
Accuman
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 198

Re: Powerwall con celle 18650 sui nostri inverter

Messaggio da Accuman »

Ho provato a sganciare i pannelli con relay stato solido, ho un secchiello pieno di cadaveri, quindi ho optato per un meccanico, perfetto da 3 anni.

Però deve essere molto veloce, il regolatore non deve restare nemmeno un secondo senza batteria se in produzione e il medesimo comando che sgancia i pannelli deve comandare un contattore che bypassi l'inverter che naturalmente si spegne per mancanza di batteria, mi sembra un po' complesso ma non impossibile, problema che non dovrebbe esistere con gli MK, GK e cosi via.

L'ho fatto per evitare picchi alle batterie superiori ai 60V in caso di cloud edge, legge la tensione batteria 20 volte al secondo.

Avatar utente
Salentino
Messaggi: 132
Regione dell'impianto: puglia

Re: Powerwall con celle 18650 sui nostri inverter

Messaggio da Salentino »

Ciccios80, ti consiglio di non spendere soldi inutilmente per il controllo delle celle; io ho iniziato 3 anni fa con 7 pacchi da 100 celle recuperate con dei bms 1S del costo di circa 25 € per poi passare a 48V e realizzarne altri 21 pacchi da 100 celle sempre recuperate. Ho acquistato altri 7 bms 1S per il controllo delle celle diventate 200 perchè ho collegato 2 pacchi per ogni bms. Avendo realizzato 2 banchi da 14 pacchi per complessive 5600 celle attualmente 2800 celle sono controllate da 14 BMS 1S e 14 voltometri mentre il 2^ banco costituito sempre da 28 pacchi non è controllato da alcun bms ma soltanto da 14 voltometri. Sono 2 anni che lavorano a tempo pieno e per il momento non hanno subito alcun calo; le carico a 56,00 V per non stressarle e da marzo a novembre non riescono mai a scendere oltre i 50 V e già alle 14 sono in float. Se dovessero mantenere così penso che verrò meno prima io che le celle ;D ;D Questo è il mio pensiero e la mia esperienza, tu regolati di conseguenza. Buon sole a tutti >:5 >:5
1 PIP 5048MSD,18 pannelli amorfi da 75Wp, 15 pannelli Tianwei, 230Wp,  e 3 pannelli Jinkosolar da 255Wp 5600 celle litio in 56 pacchi da 100 celle  in  2 banchi da 28 pacchi da 300 Ah
1 minieolico da 1000W 1 boiler ariston 150l

Ciccios80
Messaggi: 9
Regione dell'impianto: sicilia

Re: Powerwall con celle 18650 sui nostri inverter

Messaggio da Ciccios80 »

Però deve essere molto veloce, il regolatore non deve restare nemmeno un secondo senza batteria se in produzione e il medesimo comando che sgancia i pannelli deve comandare un contattore che bypassi l'inverter che naturalmente si spegne per mancanza di batteria, mi sembra un po' complesso ma non impossibile, problema che non dovrebbe esistere con gli MK, GK e cosi via
ottime info..
certo il mio prossimo sarà sicuramente un GK o superiore già solo per il doppio mppt e poi per tutto il resto ;-)

all'inizio avevo impostato l'impianto con passaggio ad enel con contattore quadripolare relè temporizzato e cosi via(ma poi tolsi tutto)...diciamo allora che aquistando un solo un relè meccanico tipo il tuo se non erro a solenoide potrei riassembrare il tutto adeguando alla nuova esigenza.
lo terrò inconsiderazione >:5
man mano che procedo con l'assemblaggio valuterò..

Ciccios80
Messaggi: 9
Regione dell'impianto: sicilia

Re: Powerwall con celle 18650 sui nostri inverter

Messaggio da Ciccios80 »

Salentino che dire...io sono un poverello in confronto a te di celle (~_~;) solo 60x14=840
il 2^ banco costituito sempre da 28 pacchi non è controllato da alcun bms ma soltanto da 14 voltometri.
avevo pensato di iniziare proprio cosi infatti gia da tempo avevo ritirato da alixpresss i mini voltmetri.

volevo chiedervi,ma prima di assemblare i singoli pacchi batterie in serie come avete equilibrati allo stesso voltaggio, che procedura avete usato?? :-\

e con l'occasione chiedo se avete usato per saldare le celle i fusibili per ogni cella o il filofusibile...

nel frattempo vado a saldare :-)

e nel rigraziare tutti Voi vi auguro una buona domenica >:5

Avatar utente
Salentino
Messaggi: 132
Regione dell'impianto: puglia

Re: Powerwall con celle 18650 sui nostri inverter

Messaggio da Salentino »

Ciccios80, arriverai anche tu ai miei livelli se veramente sei interessato a realizzare i pacchi per il tuo fabbisogno. Io ho usato il filo fusibile per il positivo e per il negativo ho usato filo in rame recuperato spellando cavo elettrico da 2,5 mm ed ottenendo così un quantitativo di filo sufficiente per saldare le 5600 celle.
Per realizzare tutti i pacchi della stessa capacità ho utilizzato il programma: www.repackr.com che ti permette di formare tutti i pacchi della stessa capacità inserendo tutte le celle con le rispettive capacità annotate durante il controllo e formando pacchi uguali.
Se hai necessità di qualche altro consiglio, chiedi pure anche perchè un mio parente si sta cimentando anche lui nella realizzazione di una batteria da 24V con celle recuperate, ma utilizza una saldatrice elettrica e delle lamelle. Io mi son trovato molto bene con i saldatori, si perchè ne ho consumati diversi che saldando in continuo si consumava la punta e dovevo sostituire il saldatore.
Dopo i primi 14 pacchi ho deciso di utilizzare questo metodo: prima saldavo i lati delle celle con un saldatore elettrico a punta grossa e dopo con uno più piccolo ed istantaneo saldavo il filo.
Ti allego una foto del risultato ottenuto
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
1 PIP 5048MSD,18 pannelli amorfi da 75Wp, 15 pannelli Tianwei, 230Wp,  e 3 pannelli Jinkosolar da 255Wp 5600 celle litio in 56 pacchi da 100 celle  in  2 banchi da 28 pacchi da 300 Ah
1 minieolico da 1000W 1 boiler ariston 150l

Ciccios80
Messaggi: 9
Regione dell'impianto: sicilia

Re: Powerwall con celle 18650 sui nostri inverter

Messaggio da Ciccios80 »

Mamma mia che gran lavoro.... :-)
Sto usando un saldatore stagno da 200watt per stagnare le batterie...e un saldatore da 60w per il filofusibile...ma lo stavo usando sia sul positivo che negativo...

Le celle le ho acquistate di recupero tutte attorno i 2200 2400 mA e ritestate con caricatore litokala lii500 ....ho scartato quelle con valore al di sotto....tu dice che comunque conviene utilizzare repacker...o potrebbe essere, nel mio caso, trascurabile
Qualche foto:
https://i.imgur.com/REHXs2k.jpg
https://i.imgur.com/9OTioro.jpg
Solo la prima è saldata con filofusibile e treccia rame...le altre ho da poco finite di saldare su + e -
Ho voluto dare un po di estetica alle celle giocando con i colori,ma cercando di suddividere le celle sui pacchi in maniere uguale anche per tipo cella...
Ultima modifica di Ciccios80 il domenica 7 marzo 2021 - 19:07, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Accuman
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 198

Re: Powerwall con celle 18650 sui nostri inverter

Messaggio da Accuman »

1700 o 1800 saldature!!!! ma voi avete sniffato flussante!!! 6/t

Avatar utente
Salentino
Messaggi: 132
Regione dell'impianto: puglia

Re: Powerwall con celle 18650 sui nostri inverter

Messaggio da Salentino »

Accuman ha scritto:
domenica 7 marzo 2021 - 18:30
1700 o 1800 saldature!!!! ma voi avete sniffato flussante!!! 6/t
Claudio non hai fatto bene i conti :-\ :-\ :-\ considera che ogni cella ha subito 4 interventi; prima coprire di stagno i poli + e -, successivamente accoppiandole è stato saldato il filo con le trecce e sono state fatte altre 2 saldature. Diciamo che in totale ho fatto più di 12000 saldature realizzando i 56 pacchi per complessivi 600 Ah che mi permettono di essere ad isola 24/24 da marzo a novembre
1 PIP 5048MSD,18 pannelli amorfi da 75Wp, 15 pannelli Tianwei, 230Wp,  e 3 pannelli Jinkosolar da 255Wp 5600 celle litio in 56 pacchi da 100 celle  in  2 banchi da 28 pacchi da 300 Ah
1 minieolico da 1000W 1 boiler ariston 150l

Ciccios80
Messaggi: 9
Regione dell'impianto: sicilia

Re: Powerwall con celle 18650 sui nostri inverter

Messaggio da Ciccios80 »

No ovviamente con aspiratore da 60w a 10 cm dalle saldature...
Certo di sicuro non è un lavoro per chi nn a pazienza >:8

Avatar utente
Pippissimo
Messaggi: 100

Re: Powerwall con celle 18650 sui nostri inverter

Messaggio da Pippissimo »

Accuman ha scritto:
domenica 7 marzo 2021 - 18:30
1700 o 1800 saldature!!!! ma voi avete sniffato flussante!!! 6/t
devo dire che pazienza e perseveranza non gli mancano ;D ;D 6/t 6/t %%% >:5
18 pannelli265W+3x270Watt inverter4048MS-120A 4batterie AGM Mutlu12v220Ah+24 batterie 4OPzS220/50 da 223Ah 2Volt+24 batterie 5OPzS250LA 2Volt 260Ah+12 batterie 12v3OPzS150LA da 150A

Ciccios80
Messaggi: 9
Regione dell'impianto: sicilia

Re: Powerwall con celle 18650 sui nostri inverter

Messaggio da Ciccios80 »

Buonadomenica a tutti...
Finalmente ho finito i pacchi....spostato inverter e passati nuovamente cavi e linee nel garage anche se il tutto ancora un po da ultimare ...chiedo consigli su come impostare i parametri volt su lucibus
Grazie anticipatamente

Avatar utente
Salentino
Messaggi: 132
Regione dell'impianto: puglia

Re: Powerwall con celle 18650 sui nostri inverter

Messaggio da Salentino »

Ciccios80 io da quando ho creato i pacchi litio ho usato sempre i parametri che ti allego in foto. Ciao
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
1 PIP 5048MSD,18 pannelli amorfi da 75Wp, 15 pannelli Tianwei, 230Wp,  e 3 pannelli Jinkosolar da 255Wp 5600 celle litio in 56 pacchi da 100 celle  in  2 banchi da 28 pacchi da 300 Ah
1 minieolico da 1000W 1 boiler ariston 150l

Rispondi